THE WEEKENDER: ASCOLTA GLI ALBUM DI NEIL YOUNG AND CRAZY HORSE , WEYES BLOOD, ROYKSOPP (E MOLTI ALTRI…) USCITI OGGI

 
di
18 Novembre 2022
 

Da qualche anno ormai il venerdì è il giorno della settimana consacrato alle uscite discografica. Quale migliore modo allora per prepararsi mentalmente all’imminente sospirato weekend se non quello di passare in rassegna le migliori album usciti proprio nelle ultime ore ?
I dischi attesi per mesi sono finalmente tra noi… buon ascolto

NEIL YOUNG AND CRAZY HORSE – “World Record”
[Reprise]

Neil Young torna in sella al ‘crazy horse’ per un nuovo album che a detta dello stesso cantautore conterrà combinazioni di strumenti mai sentite prima.
L’album, composto da 10 canzoni, è prodotto da Rick Rubin negli studi Shangri-La di Malibu, lo stesso studio già utilizzato da Young per registrare il suo album del 2016, “Peace Trail”.
In “World Record”, tutto registrato dal vivo e mixato su nastro analogico da Rubin.

WEYES BLOOD – “And In The Darkness, Hearts Aglow”
[SubPop]

Per il suo nuovo disco, che è la seconda parte di una trilogia iniziata appunto con “Titanic Rising”, Natalie Mering ha lavorato ancora una volta con il co-produttore Jonathan Rado dei Foxygen, mentre tra i collaboratori troviamo Meg Duffy (Hand Habits), Daniel Lopatin (Oneohtrix Point Never) e Mary Lattimore.
Siamo in uno spettacolo di merda perfettamente funzionante, dice la musicista di Santa Monica. Il mio cuore è un bastoncino luminoso che si è rotto, illuminando il mio petto in un’esplosione di serietà.
E poi aggiunge: La nostra cultura si affida sempre meno alle persone. Questo genera un nuovo, inedito livello di isolamento. La promessa di poter comprare la nostra via d’uscita da questo vuoto offre poco conforto di fronte alla paura con cui tutti conviviamo: la paura di diventare obsoleti. C’è qualcosa che non va, e anche se la sensazione appare diversa per ogni individuo, è universale.

ROYKSOPP – “Profound Mysteries III”
[PIAS]

A pochi mesi di distanza dal capitolo 2 il duo norvegese pubblico il suo terzo disco di questo 2022.
“Profound Mysteries III” contiene numerose collaborazioni tra cui quelle con Alison Goldfrapp, Susanne Sundfør, Astrid S, Jamie Irrepressible, Pixx e Maurissa Rose.
Parlando dell’album Svein Berge e Torbjørn Brundtland dicono: Con “Profound Mysteries part III” concludiamo il nostro triplo album. Sotto la sua lucentezza dorata si trovano livelli di ambiguità e contrasto: il dolce e lo straziante, il meraviglioso e lo sbagliato. Siamo umani, sogniamo.

THE WOMBATS – “Is This What It Feels Like To Feel Like This?” EP
[The Wombats Label]

I Wombats tornano oggi con un EP di sei tracce intitolato “Is This What It Feels Like To Feel Like This?”. Sulle origini della tracklist, il frontman Matthew ‘Murph’ Murphy ha dichiarato in un comunicato stampa: Ricordo di essere passato in macchina davanti a un hotel estremamente fatiscente e di essermi chiesto cosa diavolo potesse succedere lì dentro, ed è lì che è nata questa canzone. Si tratta di cogliere qualcuno in una situazione compromettente che è molto insolita per il suo carattere specifico e che è molto più adatta al tuo.

THE RUBY HAUNT – “Cures for Opposites”
[autoprodotto]

Saranno anche una nostra fissazione i Ruby Haunt, ma francamente ogni loro uscita ci emoziona ed aspettiamo con trepidazione questo nuovo album, anticipato da 3 singoli bellissimi. Morbidi, avvolgenti, notturni, malinconici e toccanti. Una band che ha fatto della qualità, altissima, un marchio di fabbrica. Siamo pronti alla pelle d’oca anche questa volta, ne siamo sicuri.

RICHARD DAWSON – “The Ruby Cord”
[Weird World]

“The Ruby Cord” è il capitolo finale della trilogia che contiene i due precedenti lavori del cantautore inglese (“Peasant” uscito nel 2017 e “2020” che lo seguiva nel 2019).
Dawson afferma che “The Ruby Cord” è stato ispirato da fantascienza futuristica e dal collasso sociale:
Molti di noi si stanno spostando verso questi mondi fantastici… che si tratti di realtà virtuali costruite, mondi di computer o egni ancora più fantastici… teorie del complotto, nazionalismi, opinioni dilettantistiche sul calcio. Le persone costruiscono il proprio mondo perché questo è così imperfetto.

ANIMAL COLLECTIVE – “The Inspection (Original Motion Picture Soundtrack)”
[A24 Music]

Prima colonna sonora interamente firmata dagli Animal Collective.
Le musiche accompagnano “The Insepction” film basato su una storia vera diretto da Elegance Bratton e prodotto dalla
mitica casa di produzione cinematografica A24 che per l’occasione si fa anche etichetta musicale.

EUGENIA POST MERIDIEM – “like I need a tension”
[Bronson Recordings]

Nuovo album dal titolo assolutamente profetico per il quartetto ligure:
È proprio la tensione che ci aiuta a focalizzarsi su ciò che stiamo facendo e a compiere le scelte migliori, afferma la cantante e chitarrista Eugenia Fera. Ci permette di mettere da parte le nostre preferenze personali e trasmettere alle canzoni ciò di cui hanno bisogno.

CAITLIN ROSE – “CAZIMI”
[Pearl Tower Records]

In questo nuovo “CAZIMI” la cantautrice americana salta attraverso i generi, combinando influenze new wave con stili pop e il malinconico folk songwriting che l’ha resa un punto fermo della scena rock di Nashville.

COLIN STETSON – “The Menu (Original Motion Picture Soundtrack)”
[Milan Records]

Altro film (pare ottimo) dalle tinte thriller/horror e immancabile nuova colonna sonora firmata da un musicista ormai sicurezza assoluta in questo ambito. Su “The Menu” Stetson dichiara:
Dalla mia prima lettura della sceneggiatura ai nostri ultimi momenti sul palco del mix, la mia esperienza nel creare la musica di questo film è stata una gioia assoluta, poiché i temi, i ritornelli e l’estetica sembravano saltare fuori dalla pagina e dallo schermo per me con ogni brillante giro di parole, montaggio perfetto e prestazioni malvagie. È un puro piacere lavorare con un team così incredibile e sono davvero grato per tutto ciò .

BIS – “Systems Music For Home Defence”
[Last Night From Glasgow]

Ritorno di gran carriera per la storica formazione anni ’90 scozzese.
Il primo singolo “Lucky Night” non sfigurerebbe in una sudata discoteca di Ibiza e ci riporta nostalgicamente alla traccia più fulminante dei Bis: “Eurodisco”. Abbiamo innescato la vostra curiosità?

BROCKHAMPTON – “The Family”
[Question Everythin/RCA]

Ecco il disco che mette la parola fine al progetto BROCKHAMPTON.
Dopo “The Family”, registrato nella primavera del 2022 da Kevin Abstract, Bearface e Romil Hemnani insieme al produttore boylife , il collettivo hip-hop nato nel 2010 a San Marcos, Texas, sarà messo in pausa fino a tempo indeterminato.

ADRIAN QUESADA – “Jaguar Sound”
[ATO]

Il nuovo album del chitarrista, produttore e co-fondatore dei Black Pumas, vincitore di GRAMMY, Adrian Quesada, è una celebrazione dei suoni super funky, deliranti e profondamente pieni di sentimento che trascendono i confini culturali dell’America Latina tra la fine degli anni ’60 e l’inizio anni ’70.

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

Any Given Friday – Ogni ...

È di nuovo venerdì e seguendo la traiettoria del volo di un moscone – dal ronzio più emozionante di tante cose sentite ultimamente ...

The Weekender: ascolta gli album di ...

Da qualche anno ormai il venerdì è il giorno della settimana consacrato alle uscite discografica. Quale migliore modo allora per ...

Oggi “If I Should Fall from ...

La grandezza di Shane MacGowan non è mai celebrata abbastanza, non solo per le sue uniche qualità di paroliere, ma anche perché nel ...

Oggi “Moon Safari” ...

Alle porte del nuovo millennio due giovani di Versailles, Nicolas Godin e Jean-Benoît Dunckel, lasciarono la terra per avventurarsi in un ...

The Weekender: ascolta gli album di ...

Da qualche anno ormai il venerdì è il giorno della settimana consacrato alle uscite discografica. Quale migliore modo allora per ...

Recent Comments