L’ATTIMO FUGGENTE 21 MARZO 2016

 
1 aprile 2016
 

01. Il Nostro Singolo Della Settimana: Trotting Bear – Peace In the Still
02. Carter Tanton – Fresh Faced Claire
03. Jed Wedhon and The Willing – Innocent
04. Scott Orr – Undeniable
05. Michael Lane – beneath The Balsam Tree Live
06. Michael Lane – Bitter Heart Live
07. Michael Lane – Ladybug Live
08. Michael Lane – Wherever I Go Live
09. We/Or/Me – Always/Sometimes
10. Barna Howard – Like A Summer Thursday (Townes Van Zandt cover)
11. Damien Jurado – On The Land Blues
12. Bea Sanjust – Sawdust
13. Eddi Front – Pumps
14. Aldous Harding – I’m So Sorry
15. Amatorski – Hear Me (Julia Holter Remix)
16. Lightning In A Twilight Hour – the Sky Beyond The Sky
Oldies, But Goldies: Breathless – Between Happiness And Heartache [Tenor Vossa 1991]
17. Breathless – I Never Know Where You Are
18. Breathless – Over And Over
19. Breathless – All That Matters Now
20. Library Tapes – Running By The Roads, Running By The Fields (solo piano)
21. Stefano Guzzetti – Waiting
22. Glacis – Under The Arc Of The Sky
23. Il Nostro Bacio Della Buona Notte: Peter Broderick – Diverge

IL SINGOLO DELLA SETTIMANATrotting Bear – Peace In the Still:

trottingbear_andyberkhout_web_2016 (1)

Trotting Bear

Andy Berkhout non risponde esattamente al profilo dell’artista capace di emergere nella sterminata platea di proposte cantautorali: troppo essenziale per incontrare il gusto indie-folk, troppo dimesso per incanalarsi nel filone più tradizionale dell’alt-country.
Eppure, il songwriter di St. Louis, Missouri, mente del progetto Trotting Bear è uno di quei tanti artigiani della canzone che, nell’universo delle auto-produzioni, continua a dispensare piccoli saggi di classe di scrittura e di delicatezza esecutiva sotto forma di una serie di album ed Ep distribuiti con cadenza regolare ormai da qualche anno. Mentre Trotting Bear diventava una vera e propria band, Berkhout è gradualmente uscito dalla penombra creativa del cantautore solitario, tanto che il suo prossimo disco “Places”, in uscita il prossimo 22 aprile, è stato registrato a San Francisco negli studi di John Vanderslice e per la prima volta con l’assistenza di Beau Sorenson (già all’opera con artisti del calibro di Bob Mould e dei Death Cab For Cutie). “Peace In The Still”, brano che anticipa il lavoro regalato in anteprima a L’Attimo Fuggente, appare il frutto di questo processo di apertura al mondo dell’universo creativo di Trotting Bear, più ricco e deciso sotto il profilo del suono, ma pur sempre animato da un senso di quieta introspezione, che si rispecchia nei colori caldi di un crepuscolo sulle ampie distese pianeggianti del mid-west americano.

L’Attimo Fuggente è una trasmissione radiofonica in diretta, condotta da Francesco Amoroso e Raffaello Russo, che va in onda ogni lunedì, dalle 21:00 alle 23:00 su Radio Città Aperta in streaming (http://radiocittaperta.it/onair). Da oltre cinque anni, attraverso la radio e la propria pagina Facebook, grazie a rubriche, piccoli speciali e monografie in pillole, tantissime anteprime e novità, ma anche recuperi dal passato prossimo e remoto, coinvolgenti live acustici in studio, L’Attimo Fuggente tenta di dare assoluto ed esclusivo risalto alle emozioni nella musica. Le mode, i generi, il successo, vanno e vengono, ma le emozioni che la musica riesce a regalare rimangono per sempre.

Parafrasando il protagonista dell’omonimo film degli anni novanta: Non ascoltiamo e suoniamo musica perché è carino: noi ascoltiamo e suoniamo musica perché siamo membri della razza umana; e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento; ma la musica, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita.

 

Oggi “Roman Candle” di ...

La musica di Elliott Smith è essenziale, nel senso che il cantautore americano riuscì ad esprimere sé stesso, il suo mondo, le sue ...

Space Oddity: il Kleos, la fama, la ...

Oggi la questione non è tanto quella di poter esprimere ciò che si è davvero, quanto, invece, quella di raggiungere i propri obiettivi di ...

Oggi “Happy Sad” di Tim ...

“Happy Sad” è un ossimoro, un contrasto che ben descrive l’anima di un artista complesso come Tim Buckley. L’anima o meglio le ...

Oggi “This is What You ...

Johnny Rotten era insoddisfatto dei Sex Pistols e stanco delle richieste di Malcolm Mc Laren, il “borghese anarchico” del punk. ...

Oggi “The B-52’s” dei The ...

I B-52’s, oggi e da adesso in poi, nell’articolo, senza l’apostrofo, sono una delle band che ho più amato nel periodo ...