L’ATTIMO FUGGENTE: 6 OTTOBRE 2014

 
10 Ottobre 2014
 

01. Il Singolo della Settimana: Oquoa – Move Your Bodies
02. Eyelids – Seagulls Into Submission
03. Astronauts – Skydive
04. Costantin Veis – Everybody Calls Her The Same Love
05. Robyn Hitchcock – San Francisco Patrol
06. Morning Tea – Grey Eyes
07. James Yorkston – Feathers Are Falling
08. Adrian Crowley – Trouble
09. The New Spring – Your Birthday (Stilleben #1)
10. Il Tempo Gigante – The Need To be Needed
11. Puzzle Muteson – Winters Hold
12. Sean Rowe – The Drive
13. Jennifer Castle – Nature
14. Little Dots – Lost
15. Rachael Dadd – I Am Your Home
16. Ane Brun – To Let Myself Go
17. Sally Fowler – The Beach
18. The Weather Station – What Am I Going To Do (With Everything I Know)
19. Lutine – To The Sea
20. Ormonde – Threshold
21. Rivulets – Wrong All The Time
22. Boyd Shropshire – Vultures
23. Mesta – The Wayfaring Stranger
24. Il Nostro Bacio della Buona Notte: Savoy Grand – Day Too Long

IL SINGOLO DELLA SETTIMANAOquoa – Move Your Bodies:

Oquoa

“Move Your Bodies” è il brano che apre l’album di debutto di Oquoa (da pronunciarsi “oh’ko’uh”), band nata per iniziativa di Max Holmquist dei Great American Desert.

La sua originariae idea di progetto solista è stata condivisa dapprima, nell’autunno del 2012, da J.J. Idt (Eagle Seagull/Conduits), che ha cominciato a lavorare sugli arrangiamenti per le canzoni di Holmquist. Il lavoro in studio ha ben presto ampliato Oquoa a un quintetto, che nel frattempo ha stabilito la propria base nell’Oregon, dove ha da poco pubblicato il proprio primo album, disponibile in download gratuito tramite il sito oquoa.com, che sul comune denominatore della sensibilità melodica della scrittura di Holmquist unisce reminiscenze da college radio a una matrice sostanzialmente folk.

L’Attimo Fuggente è una trasmissione radiofonica in diretta, condotta da Francesco Amoroso e Raffaello Russo, che va in onda ogni lunedì, dalle 21:00 alle 23:00 su Radio Città Aperta (88.900 MHz a Roma e nel Lazio) e in streaming (http://radiocittaperta.it/onair). Da oltre quattro anni, attraverso la radio e la propria pagina Facebook, grazie a rubriche, piccoli speciali e monografie in pillole, tantissime anteprime e novità, ma anche recuperi dal passato prossimo e remoto, coinvolgenti live acustici in studio, L’Attimo Fuggente tenta di dare assoluto ed esclusivo risalto alle emozioni nella musica. Le mode, i generi, il successo, vanno e vengono, ma le emozioni che la musica riesce a regalare rimangono per sempre.

Parafrasando il protagonista dell’omonimo film degli anni novanta: Non ascoltiamo e suoniamo musica perché è carino: noi ascoltiamo e suoniamo musica perché siamo membri della razza umana; e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento; ma la musica, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita.

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

Morrissey – Is There An Album ...

Da dove partiamo? Iniziamo dall’antefatto. Fino al 2021 Morrissey non trovava un’etichetta che volesse pubblicare il suo album già ...

Oggi “Pink Flag” dei ...

I Wire di Colin Newman legittimamente si sono conquistati un posto d’onore nella storia del rock, pur non godendo di grandi riscontri sul ...

Oggi “Thriller” di Michael ...

Quarant’anni dall’uscita di “Thriller”. Che dire? Su questo disco si è scritto di tutto e di più dal 1982 a oggi. C’è forse ...

Any Given Friday – Ogni ...

È di nuovo venerdì e seguendo la traiettoria del volo di un moscone – dal ronzio più emozionante di tante cose sentite ultimamente ...

Oggi “Left of the ...

Venticinque anni fa con il suo album d’esordio irrompeva nella scena musicale, bucando gli schermi di mezzo mondo, la dolce cantante ...

Recent Comments