THE DETROIT COBRAS
Tied & True

[ Rough Trade - 2007 ]
 
 
10 Maggio 2007
 

[ratings]

Fin da “ Mink, Rat or Rabbit “, esordio del 1998, i Detroit Cobras suonano esclusivamente cover di pezzi Soul e R&B ripescati dai 50’s e dai 60’s. Unica eccezione in tal senso è “ Hot Dog ( Watch Me Eat ) “, ad oggi il solo brano firmato dal gruppo. Se incontestabilmente quindi i Cobras sono una cover band, dell’accezione tradizionale che si dà ai gruppi di questo tipo non hanno proprio nulla.
E bene sottolinearlo perchè al sottoscritto “ quel “ tipo di formazioni musicali hanno suscitato da sempre un’infinita tristezza o, a voler essere magnanimi, un certo compassionevole e benevolo assenso: la scelta di suonare canzoni scritte da altri e scimmiotarli nell’abbigliamento e nelle movenze proprio non lo digerisco.
Diciamocelo francamente: avere come principale obbiettivo la perfetta imitazione di un altro non è il miglior modo per divenire un musicista. Comunque i Detroit Cobras questo rischio non lo hanno mai corso.
Da due lustri suonano cover si, ma nella maggior parte dei casi talmente oscure da sembrare inedite all’ascoltatore.
E cazzo le suonano con una carica ed una personalità da far rabbrividire.
Non a caso – con colpevole ritardo ad essere onesti – nel 2004 se ne sono accorti pure alla Rough Trade di Geoff Travis, che oltre ad aver prodotto tutti i loro dischi da quella data in poi ha saggiamente deciso di ristamparne anche i primi due.
E poco tempo fa hanno fiutato la possibile “ hit “ perfino quei marpioni dei pubblicitari nostrani, che hanno scelto la loro versione di “ Cha Cha Twist “ come soundtrack di uno spot tutt’ora in onda sulle reti italiane.
Insomma è assai probabile che con “ Tied & True “ per il gruppo di Rachel Nagy sia arrivato il momento di raccogliere i frutti di tanta gavetta fatta nell’undeground indipendente.
Anche quest’ultimo episodio porta impresso a fuoco il marchio Sexy-Exotic-Soulful-Garage-Rock che li caratterizza fin dagli albori, con tutti gli elementi anche stavolta perfettamente in equilibrio tra romanticismi 50’s ( “ Try Love “, Only To Other People “ ), pezzi più ruvidamente garage ( “ Leave My Kitten Alone “, “Green Light “, le impennate blues del traditional “ On A Monday “ ) e beat melodici zona The Action / Tommy James & The Shondelles ( “ As Long As I Save You “, l’iniziale “ You’ll Never Change “ ).
Ascoltando e riascoltando la mezz’ora abbondante di “ Tied & True “ viene da pensare che nonostante i quasi dieci anni di attività e la formula spudoratemente retrò, l’affascinante miscela creata dai Detroit Cobras funzioni ancora alla grandissima. Semplici, onesti e maledettamente rock!

Band Site
MySpace
Tied & True [ Rough Trade – 2007 ] – BUY HERE
Similar Artist: Raveonettes, The Action, The Dirtbombs, Mooney Suzuki, Soulful Beats
Rating:
1. As Long As I Have You
2. Nothing But A Heartache
3. (If You Don’t Think)
You Better Change
4. Leave My Kitten Alone
5. (I Wanna Know) What’s
Going On

6. Try Love
7. Puppet On A String
8. Only To Other People
9. The Hurt’s All Gone
10. It’s My Delight
11. On A Monday
12. Green Light
Tracklist
1. As Long As I Have You
2. Nothing But A Heartache
3. (If You Don't Think)
You Better Change
4. Leave My Kitten Alone
5. (I Wanna Know) What's Going On
6. Try Love
7. Puppet On A String
8. Only To Other People
9. The Hurt's All Gone
10. It's My Delight
11. On A Monday
12. Green Light
 

2 Comments

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Bene, io li conosco con mink, rat or rabbit e mi piacque molto, soprattutto in un periodo in cui ascoltavo molto garege rock’n roll e cose affini. Poi li ho pers di vista, forse colpevolmente.
Segnalo inoltre che c’è un errore nel link della band a fondo recensione.Credo sia una cazzata, semplicemente l’indirizzo porta anche quello di indieforbunnies e ti riporta sempre qui.

Il genere è sempre quello Sac, solo quest’album mi sembra più attento all’aspetto soul/r&b rispetto a cose più vecchie…

Se ti piace quel genere – e a me piace molto – è un album da 4 stelle.

 

Rigolo’ – Aliante

Freschezza e melodie s’incontrano nel quinto album dei Rigolò, progetto fondato da Andrea Carella e figlio della passata militanza nei ...

Billy Nomates – CACTI

Cambia pelle Tor Maries in arte Billy Nomates e dopo un esordio roccioso e minimale si trasforma, diventando un’artista diversa nel ...

Alosi – Cult

E’ un disco fatto di contrasti forse insanabili ma dotati di una strana armonia il secondo di Alessandro Alosi autore, voce e chitarra de ...

VV – Neon Noir

Lascia un po’ di amaro in bocca questo debutto solista di Ville Valo, cantante finlandese che i più ricorderanno per i trascorsi alla ...

Belle And Sebastian – Late ...

Per iniziare bene il nuovo anno ecco un nuovo LP dei Belle And Sebastian, il loro dodicesimo: la band di Glasgow aveva pubblicato solamente ...

Recent Comments