ITALIA SOTTO LA NEVE: 10 CANZONI “INNEVATE” PER UNA BIANCA COLONNA SONORA

 
1 Marzo 2018
 

Ah, la neve. Amata (da bambini), odiata (a volte, da adulti, sopratutto da chi deve girare in macchina). Pure la musica è sempre stata attratta da questi fiocchi bianchi. E noi 10 pezzi “innevati” ve li proponiano con tanto piacere, così quando dalla finestra di casa (o dal finestrino della vostra auto) osserverete la neve, beh, magari la guarderete pure con occhi diversi…

Verdena – Nevischio

Il titolo più adatto per iniziare. “Faccio come il nevischio lo sai, Avermi non potrai…

Manic Street Preachers – 4st 7lb

Abrasivi e intensi, questi erano i Manic Street Preachers di “The Holy Bible”. “I want to walk in the snow And not leave a footprint I want to walk in the snow And not soil its purity“.

Galaxie 500 – Snowstorm

Una tempesta di neve. E I Galaxie sono capaci di renderla così dolce, così malinconica, così straziante.

JJ72 – Snow

C’è ancora qualcuno che li ricorda? Chitarristici eppure anche così lirici.

The Cure – Snow in summer

Non basta la neve in inverno. C’è anche chi la vorrebbe in estate.

My Bloody Valentine – Soft As Snow (But Warm Inside)

Una neve distorta, lisergica e ipnotica. Il dio dell’inverno è Kevin Shields.

Fleet Foxes – White Winter Hymnal

Il lato più caldo, pastorale e dolce della neve.

Nick Cave & The Bad Seeds – Fifteen Feet Of Pure White Snow

Is there anybody Out there please? It’s too quiet in here And I’m beginning to freeze I’ve got icicles hanging From my knees Under fifteen feet of pure white snow“. Probabilmente questa non è la neve che cade dal cielo, ma tutt’altra neve. Ma l’effetto di bloccarci e renderci soli ed inermi è uguale.

Vanilla Ice – Ice Ice Baby

E occhio che la neve non diventi ghiaccio!

Franco Battiato – Aria di Neve

Iniziamo e finiamo con un brano in italiano. “Aria di Neve” è una canzone meravigliosa di Sergio Endrigo del 1962, interpretata qui da Franco Battiato. “Sopra le nuvole c’è il sereno. Ma il nostro amore. Non appartiene al cielo. Noi siamo qui. Tra le cose di tutti i giorni. Di giorni e giorni grigi. Aria di neve sul tuo viso. Le mie parole. Sono parole amare. Senza motivo. Prima o poi tra le nostre mani. Più niente resterà“. Pelle d’oca.

 

TRACK: Cara Calma – Giovani ...

Nell’era della calma allucinata di una generazione in attesa e di un mondo costretto a tirare il freno a mano per non schiantarsi contro ...

Paradise Lost – Obsidian

Innanzitutto, facciamo un plauso ai Paradise Lost: con l’opportunità di posticipare l’uscita di “Obsidian” a tempi più felici, ...

Populous – W.

Sembra un quadro cubista la coloratissima copertina creata da Nicola Napoli per “W” (abbreviazione di Woman) nuovo e sesto album di ...

Woods – Strange To Explain

Undici album in quindici anni è una media invidiabile per qualunque band e specialmente per i Woods di Jeremy Earl e Jarvis Taveniere che ...

DASP – L’indipendente ...

I DASP sono una band (in realtà il progetto fa riferimento a Domenico Palopoli) che non teme l’indie italiano, pur facendone parte ...