SUNN O)))
Pyroclasts

[Southern Lord – 2019]
8
 
Genere: Drone, post metal
 
1 Novembre 2019
 

Sunn O))) + Steve Albini parte seconda. Avevamo recensito “Life Metal” qualche mese fa, anticipando la pubblicazione di un secondo album di Greg Anderson e Stephen O’Malley realizzato in contemporanea al precedente e registrato sempre da Albini. “Pyroclasts” è l’altra faccia della medaglia, frutto di lunghe improvvisazioni a margine delle prove ufficiali che hanno coinvolto oltre a Stephen O’Malley e Greg Anderson anche Tim Midyett, T.O.S. Nieuwenhuizen e Hildur Guðnadóttir.

Quattro pezzi strumentali gestiti con precisione cronometrica, pare infatti che per volere di O’Malley e Anderson non si dovessero né potessero superare i dodici minuti a brano. Limiti autoimposti che non imprigionano il sound granitico dei Sunn O))) ma finiscono per esaltarlo. “Frost (C)” è un assalto minimale ma poderoso. Chitarre in una tempesta di rumoroso magma sonoro che si scalda e s’incrina in “Kingdoms (G)” per poi esplodere rombando tra le schegge distorte di “Ampliphædies (E)” e “Ascension (A)”.

Questo è il lato riflessivo dei Sunn O))) declinato senza tanti compromessi né complimenti. Un “album ombra” (giusto per citare la press release) che affianca e completa “Life Metal”. Avrebbero potuto pubblicare un unico disco Stephen O’Malley e Greg Anderson invece hanno scelto di separare nettamente due anime: quella concreta di qualche mese fa e quella astratta odierna. Il risultato è una rappresentazione onesta di quello che i Sunn O))) sono oggi. Prendere o lasciare.

Credit foto: Ronald Dick

Tracklist
1. Frost (C)
2. Kingdoms (G)
3. Ampliphædies (E)
4. Ascension (A)
 
 

Suzanne Vega – An Evening Of ...

Chi in questi mesi ha dovuto rinunciare a un bel viaggio (magari oltreoceano) può consolarsi con questo delizioso disco dal vivo di Suzanne ...

I Like Trains – Kompromat

La parola Kompromat, si legge su Wikipedia, viene dal russo che significa”materiali compromettenti” ed è usato per indicare ...

The Slow Painters – The Slow ...

Quella dei norvegesi The Slow Painters è una delle scoperte epifaniche che danno un senso alla continua ricerca di nuovi nomi ...

The Flaming Lips – American ...

Torno a scrivere di musica dopo un po’ di tempo, dato che da un paio d’anni a questa parte sono stato trasferito dal sommo Riccardo ...

King Buzzo with Trevor Dunn – ...

King Buzzo si prende una piccola pausa dal sound ruvido cui ci ha abituato in quasi quattro decenni di attività e, a sei anni di distanza ...