DEATH CAB FOR CUTIE
Codes And Keys

 
Tags:
 
10 Giugno 2011
 

Nulla, niente, vuoto, sterile, inutile, privo di idee, inconsistente, molle, impalpabile, debole, fiacco, noioso, lagnoso, insopportabile, fastidioso, soporifero, insulso, una minestra che si era troppo stanchi per riscaldare come si deve. Ecco, l’ultimo disco dei Death Cab For Cutie, “Codes And Keys”, è così.

È qualcosa di cui non si ha nemmeno voglia di parlare, figuriamoci di ascoltare. Senza il più piccolo appiglio a cui aggrapparsi per iniziare a trovare qualcosa di buono che possa salvarlo. Le melodie e i suoni più scontati del mondo mascherati da una presunta voglia di tornare alle atmosfere di “Transatlanticism”.

Ma il risultato è, in realtà, una proiezione sbiadita e sbilenca di “Narrow Stairs”, dove anche “You Are A Tourist”, che al momento dell’uscita sembrava carina, diventa inaffrontabile: a metà della canzone, vista l’impossibilità di pregare Ben Gibbard di smetterla, è consigliabile fare una pausa. Purtroppo, una volta ripreso l’ascolto, le cose non cambiano. Testi che mettono insieme parole a caso nella speranza che qualcuno trovi un significato profondo, tante tastiere e poche chitarre, nessuno spunto interessante, tanta noia, la voglia di non doversi mai più rapportare con questo disco e l’irrefrenabile desiderio di prendere “Transatlanticism” e ascoltarlo fingendo che tutto questo non sia mai successo.

Per placare la delusione che c’è in me, mi piace pensare che “Codes And Keys” sia solo il disco di una scadente tribute band dei Death Cab For Cutie, o che, come era successo, a tanti in occasione dell’uscita di “Narrow Stairs”, io stia semplicemente ascoltando il disco sbagliato.

Codes And Keys
[ Atlantic – 2011 ]
Similar Artist: qualsiasi cosa che vi tolga la voglia di vivere
Rating:
1. Home Is A Fire
2. Codes And Keys
3. Some Boys
4. Doors Unlocked And Open
5. You Are A Tourist
6. Unobstructed Views
7. Monday Morning
8. Portable Television
9. Underneath The Sycamore
10. St Peter’s Cathedral
11. Stay Young, Go Dancing

Ascolta “Home Is A Fire”

Tracklist
 
 

Paul Leary – Born Stupid

Per non lasciarci travolgere dalla tristezza in questi tempi maledetti abbiamo bisogno di musica folle, assurda e soprattutto divertente. E ...

Dieci – Vitamine

Esordio in solitaria per Roberto Grosso Sategna in arte Dieci, membro dal 2011 di quei Drink To Me che capeggiati da Marco Jacopo Bianchi ...

Venerus – Magica Musica

Nonostante “Magica Musica” sia l’effettivo debut album di Venerus, il nome di questo polistrumentista milanese non è ...

Le Zampe di Zoe – Casa

Cinque brani, cinque atti per raccontare la realtà, talvolta cruda, ingiusta, ma con un profondo romanticismo da rendere “Casa” de Le ...

Nick Cave & Warren Ellis ...

La notizia del nuovo album di Nick Cave è arrivata qualche mese fa tra le righe dei suoi “Red Hand Files”, umanissima newsletter in cui ...